fbpx

Vendemmia in Clarabella. Produzione in calo ma qualità superiore  

 

La vendemmia 2021 si è chiusa in Clarabella con una raccolta meno abbondante rispetto all’annata normale, ma con una maggiore qualità delle uve. 

“Le gelate in primavera hanno ritardato lo sviluppo dei germogli delle viti e, insieme a diversi episodi di maltempo estivi, hanno provocato un calo della produzione del 20% – racconta l’enologo Aldo Papetti – Per contro, la qualità delle uve quest’anno è eccellente”.

La vendemmia ha preso il via a ridosso di Ferragosto dai vigneti del Monte Orfano con la raccolta di Pinot Nero per il Rosé.
Si è conclusa a fine settembre, sempre a Monte Orfano, con la raccolta di Chardonnay per il nostro bianco Cesare Cantù.  

Ora si deve attendere la prova del calice per apprezzare le nostre bollicine Franciacorta Clarabella 2021.

Brut, Saten ed Èssenza saranno pronti ad aprile 2024, il Rosé ad aprile 2025 e per il “180” l’appuntamento assaggio sarà nel 2027.